top of page
TOP

Ritorno a Roussillon

 

Lo scopo del viaggio era anche di visitare il salone del Carnet de voyage a Lourmarin che ha raccolto una cinquantina di carnettisti.

Un piccolo viaggio, perciò un mini carnet de voyage, a forma carosello. Quanto basta per descrivere le emozioni nel pianeta delle ocre (Roussillon). Due giorni per ricaricarmi di colori, di calore (32 gradi) e di calore umano.

 

Roussillon è un piccolo paese dove ci ritorno tutti gli anni, e non potevo non andarci.

Che circo questo stage!!!

Circo

 

Non mi sarei mai immaginato di fare uno stage di Carnet de voyage sotto i tendoni di un circo e dormire nei carrozzoni.

Ovviamente non è più il circo degli elefanti, dei leoni, delle giraffe e tutti gli animali che si esibivano addobbati e mascherati per assumere comportamenti innaturali, tanto per far divertire il pubblico. Ora si esibiscono perlopiù acrobati, giocolieri e clowns con le loro magie.

Eravamo una dozzina di partecipanti con due artisti che hanno organizzato questa settimana. Michel è un illustratore e insegnava gli elementi della prospettiva, dello schizzo veloce, mentre Emmanuelle insegnava a comporre un diario, l’impaginazione con tutti gli apporti possibili ma soprattutto il racconto.

Il circo in questione si trova nel canton Glarona, a pochi chilometri dal passo Klausen, è il circo Mugg. Glarona è uno dei cantoni primitivi, quelli che sono entrati a far parte della confederazione elvetica nel 1352, qualche secolo prima del canton Ticino. La regione ha conservato usanze e abitudini di un tempo, tanto che per eleggere gli amministratori o per deliberare leggi locali si riuniscono in piazza e votano per alzata di mano.

Sono arrivato di sabato (passando per il San Bernardino). Il nostro accampamento è formato da una decina di carrozzoni messi in cerchio su un grande prato. 

Ai piedi del passo Klausen

Per gli spettacoli e rappresentazioni varie il circo è dotato di due grandi tendoni.